Il dibattito pubblico sulla Chianoc e il travisamento della nostra proposta

Non avendo potuto, per ragioni organizzative, partecipare al dibattito pubblico di giovedì 8 luglio sul futuro della casa di riposo chiediamo un po’ di spazio per poter precisare meglio la nostra proposta.
Ci chiediamo, però come prima cosa, come mai il confronto pubblico sia stato organizzato in pratica per lo stesso giorno in cui veniva pubblicizzato; è infatti evidente che in tali condizioni la sicuramente lodevole iniziativa dell’amministrazione comunale di confrontarsi con i cittadini abbia, almeno in parte, perso la sua efficacia. Una situazione analoga si era d’altra parte già creata con l’incontro sugli alberi di via Biga, ma se la bella abitudine di sentire la cittadinanza vuole essere tale, e non una semplice auto giustificazione delle proposte dell’amministrazione comunale, le modalità devono, a nostro parere, consentire la massima partecipazione. Perché, ad esempio, non sono stati invitati a parlare anche coloro che avevano avanzate proposte diverse da quella del Sindaco?
Sulla base dei resoconti dei giornali ci sembra comunque che il Sindaco abbia inteso male la nostra proposta, in quanto sarebbe stata scartata perché non consentiva alla Chianoc di incassare i soldi necessari per ripianare il suo debito.
La nostra proposta infatti prevedeva di ristrutturare una parte dell’attuale edificio per accogliere la nuova casa di riposo e cedere il restante all’Asl che, eventualmente ampliando l’edificio in altezza, potrebbe riconcentrare nella zona gran parte delle sue attività. Inoltre, come avevamo scritto, se dovesse essere “necessario, ancora una volta, scaricare i costi delle cattive amministrazioni sul terreno, allora lo si faccia su un terreno già compromesso cambiando la destinazione d’uso di una parte degli attuali edifici, se di proprietà dell’Asl, ubicati in via Torino e occupati dalla stessa(che verrebbero scambiati con la casa di riposo e da questa rivenduti). In tal modo avremo almeno salvato i circa 11.000 m2 di terreno dalla piscina che nelle intenzioni attuali sono destinati all’erigenda casa di riposo.”
Certo questa operazione non consentirebbe di costruire i 150 alloggi (in parte aumentando la cubatura della vecchia casa di riposo e in parte nelle nuove zone edificabili di Bec d’Ania) che la proposta di Soave prevede, però consentirebbe alla casa di riposo di ricavare dei capitali, di conservare l’ubicazione attuale che
risulta la più razionale in quanto vicina al centro e all’Ospedale, con cui costituisce già l’attuale polo sanitario conservando la destinazione dell’area ad attività socio-sanitarie, nonché il verde esistente che risulta particolarmente utile stante il tipo di utilizzo dell’area, di non abbattere per edificare ex novo, cosa che implica un enorme spreco di materiale il cui costo non sarà pagato dall’amministrazione della nuova casa di riposo ma dalle generazioni future si!.
Inoltre dal momento che l’amministrazione, giustamente, si è fatto carico di tale problematica “vista la funzione sociale” della casa di riposo perché non valorizzare una sua gestione pubblica? In ogni caso anche sulla futura gestione occorrerebbe un dibattito più approfondito, stando sempre ai resoconti giornalistici, non sembra infatti che la soluzione di ripianare all’Ente gestore i debiti passati e riaffidare allo stesso la gestione della futura casa di riposo sia la più condivisa. Non vorremmo venire a sapere un giorno dai giornali che quella stessa sera il Sindaco ci spiegherà che lui avrebbe voluto che la casa di riposo fosse gestita da un associazione non a scopo di lucro (come ora dice, ma d’altra parte afferma anche che il luogo ideale è quello da cui deve spostarla!) ma ha dovuto, per salvare il salvabile chiaramente, affidarla a una società privata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: