“Savigliano fiorita” e il “Patto dei sindaci” : due iniziative a livello europeo a cui il comune ha aderito

La prima, pensiamo, è nota a tutti i saviglianesi: ha avuto spesso le prime pagine dei giornali, ha visto Savigliano brillare nella competizione. Cosa ha lasciato a tutti i saviglianesi? Qualche rotonda ottimamente curata, qualche altra zona meglio mantenuta, uno sfarzoso addobbo del Municipio in occasione della presenza della giuria. Cosa ha comportato per l’amministrazione comunale? Nessuna spesa ci hanno assicurato più volte i nostri amministratori, ma sicuramente, aggiungiamo noi, almeno  un notevole sforzo organizzativo che ha comportato l’impiego di personale comunale, dal personale dirigente agli operai comunali (tra il resto pomposamente premiati per il lavoro “straordinario”). LEGGI TUTTO

Annunci

Leave a comment »

Invito all’incontro tra associazioni locali!

Cattura

Siamo di fronte a un periodo di crisi e di cambiamenti radicali che interessano non solo la sfera economica ma anche la dimensione ambientale, sociale, culturale e umana.In questo quadro non è possibile pensare al nostro futuro senza tenere conto che il nostro modello di sviluppo ci sta letteralmente consumando la terra sotto i piedi. Tutte le previsioni sul futuro del pianeta e dell’umanità prospettano tre scenari apocalittici: il primo colloca il crollo attorno al 2030 per la crisi delle risorse non rinnovabili, il secondo verso il 2040 per l’inquinamento, il terzo verso il 2070 per la crisi alimentare.Già oggi il nostro sistema produttivo consuma più risorse di quelle che la terra è in grado di rigenerare nella stessa unità di tempo: per rendere più intuitivo questo concetto, viene calcolato l’overshoot day, ovvero il giorno dell’anno dopo il quale ogni risorsa consumata è perduta per sempre, e il nostro ambiente entra in “debito”. Quest’anno è caduto il 20 agosto, e la data anticipa costantemente di anno in anno (venticinque anni fa cadeva a fine dicembre).L’emergenza non è solo ambientale. La crisi economica  ha prodotto in Italia 9 milioni 563 mila di poveri, pari al 15,8% della popolazione (lo rileva l’Istat nel report sulla povertà in Italia del 17 luglio 2013).Tutto ciò, accompagnato da un sistematico smantellamento dello stato sociale, accresce disuguaglianze che non sono solo di reddito, ma anche (e soprattutto) di opportunità, di diritti e di libertà effettiva!
LEGGI TUTTO !

La riunione è fissata per lunedì 11 novembre nei locali dell’Anffas in via Mussa 16 (sede della Rosa blu)

Cattura2

Per maggiori informazioni:

Daniele Baldo (Comitato Rifiuti zer) Tel 3277719212

Pier Fiorito (Stop al consumo di Territorio) Tel 3335290411

Mario Rustichelli (Aria pulita a Savigliano) Tel 3291475791

Fabio Schiavone (Kerigma) Tel 3396815252

Leave a comment »

Lettera alle associazioni saviglianesi

 Cattura

Alla cortese attenzione di:

Ass. prom. Sociale Kerigma

Ass. Persone come noi

Comitato saviglianese Rifiuti zero

YesWeGas

In quanto gruppi che collaborano da tempo a sensibilizzare l’opinione pubblica ai problemi ambientali, cercando di ispirare la loro azione ai principi della democrazia partecipata e non solo delegata, sulle questioni più rilevanti che investono la politica locale, e di difendere valori di equità,  tutela attiva dell’ambiente, difesa dei beni comuni e attuazione della costituzione sentiamo la necessità di trasferire questi valori, anche mediante la partecipazione alle elezioni amministrative, nelle decisioni dell’Amministrazione comunale.

Anche sulla base di altre esperienze avvenute a livello provinciale (prima tra tutte, la Costituente dei beni comuni di Cuneo), riteniamo che sia possibile creare anche a Savigliano le condizioni per una collaborazione tra persone ed associazioni volta a attuare politiche di:

  •     democrazia partecipata
  •     promozione dei beni comuni, materiali ed immateriali
  •     difesa dello stato sociale, della salute, dell’istruzione pubblica
  •     estensione dei diritti delle persone più vulnerabili e di quelle respinte ai margini della realtà sociale
  •     promozione  dell’equilibrio ambientale e del rispetto del territorio

Riteniamo che la realizzazione di tali politiche richieda l’unione di forze che, provenendo da esperienze anche lontane e portatrici di prospettive derivate da ambiti diversi ma con valori comuni, abbiano occasione di dialogare e confrontarsi tra di loro.

Per verificare la realizzabilità di tale collaborazione, proponiamo una riunione fissata per il mercoledì 17 luglio 2013 nei locali dell’Anffas in via Mussa, 16.

Comitato Aria Pulita                                           Stop al Consumo del Territorio

Leave a comment »

Presidio per l’acuqa bene comune!

6 5

Leave a comment »

Marcia per la terra e per il censimento del cemento!

1531890_4768257881126_1008137309_n

VEDI TUTTO!

Leave a comment »

Il pirogassificatore: come danneggiare l’ambiente per produrre energia destinata a essere sprecata

Pur prendendo per buoni, anche se non ci sembrano comunque rassicuranti, i dati di chi sostiene che l’inquinamento atmosferico dell’impianto di  pirogassificazione in progettazione non siano più alti di quelli del motore di un Tir ci sembra che ci siano comunque buone ragioni per dire di no alla sua installazione.
La prima di queste è che quella fonte di inquinamento (il motore di un tir comunque inquina!)  è destinata, ben che vada,  per 5-6 mesi all’anno a non utilizzare il 64% dell’energia che produce, cosa che da sola basta a renderla non solo del tutto inutile, ma un vero spreco. Infatti il 64% dell’energia prodotta è energia termica (acqua calda) che per tutto il periodo estivo non solo non verrà utilizzata ma dovrà necessariamente essere raffreddata, con un nuovo spreco di energia. Tutto ciò ammesso che venga realizzata  la rete di tubazione necessaria per il suo utilizzo invernale, cosa che essendo l’azienda produttrice collocata in campagna pone, a nostro modo di vedere, alcune difficoltà. Un impianto destinato a sprecare almeno il 50% di ciò che produce è comunque lo si voglia vedere una vera assurdità.
È inoltre da sottolineare che tale tecnologia sembra ormai vecchia in quanto sono  in via di messa a punto impianti dello stesso tipo ma in grado di non bruciare sul posto il gas prodotto,  trasformandolo in “biometano”  ed immettendolo nella classica rete del metano, per poi utilizzarlo dove serve, ad esempio come carburante da autotrazione, con tutti i benefici ambientali correlati.
Anche da un punto di vista ambientale l’operazione ci sembra del tutto ingiustificata

LEGGI TUTTO                                                          

Perché firmare contro il pirogassificatore

Il gruppo locale del movimento “Stop al consumo di territorio – Movimento di opinione per la difesa del diritto al territorio non cementificato”

Leave a comment »

IL CENSIMENTO PER DIFENDERE LA TERRA DAL CEMENTO e SALVARE UN BENE COMUNE

Abbiamo chiesto alle associazioni saviglianesi di firmare la richiesta al sindaco perchè avvii il censimento anche nel nostro comune.

E’ possibile firmare la richiesta al sindaco presso: Bar della Torre, edicola  piazza Santarosa,edicola di S. Giacomo (via S. Giacomo), James Joyce Pub (Via Bisalta), LibreriaMessaggi (Via Torino) , Oasi del gelato (Piazza Schiaparelli), Università (ViaGaribaldi).

Elenco delle associazioni che hanno aderito:
Ascom, Attività e cultura per Savigliano , Beggiami, Auser,Cai, il Cerchio,  Imago, Mai più sole, Missione e sviluppo, Il Molo, OasiGiovani, Prometeo, il Nodo, Voci Erranti.

Lettera alle associazioni

Lettera al sindaco

Leave a comment »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: