Un monumento alla nostra stupidità

Costruire un grattacielo e chiedersi  quali effetti avrà sul panorama della città denota sicuramente una buona sensibilità estetica.
Costruire un grattacielo e chiedersi  se migliorerà l’area circostante potrebbe anche rivelare un interesse per la qualità della vita dei cittadini.
Costruire un grattacielo e affermare che non si consuma suolo agricolo è da incompetenti,  perché non occorre la laurea in ingegneria per capire che costruendo non si consuma solo il suolo su cui si costruisce.
Costruire un grattacielo e non chiedersi  se serve è da incoscienti.
Costruire un grattacielo, quando è in corso l’edificazione di un quartiere (la Vernetta 2) che potrà ospitare oltre 1000  abitanti in una città che cresce al ritmo di 100 abitanti all’anno, è ridicolo.
Costruire un grattacielo inutile è  criminale, se si pensa che in Italia consumiamo 7 mq al secondo di suolo e che la sua sottrazione peserà per sempre sulle risorse a disposizione dell’umanità.
La vicenda del “grattacielo sul Maira” è l’esatta fotografia dei nostri amministratori.
Se lo costruiremo sarà comunque un monumento: alla nostra stupidità.

Il gruppo locale del movimento “Stop al consumo di territorio – Movimento di opinione per la difesa del diritto al territorio non cementificato”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: